Via Crucis – Quaresima 1988 – 4  GESU’ INCONTRA SUA MADRE

dipinto e foto di Gianfranco Battistella

Pres.: Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo.

Tutti:  Perché con la tua santa croce hai redento il mondo.

Lett. : Alla svolta della strada, appena Gesù leva gli occhi da terra, vede sua madre.

Chi stà morendo cerca la mamma. Di fronte alla morte, anche nell’uomo più temprato, affiora il bambino. Morire non è, forse, nascere di nuovo? Allora le braccia della mamma sono le uniche che danno affidamento; il suo cuore l’unico che non cambia; le sue labbra le sole che non mentono.

“Con un bacio tradisci il figlio dell’Uomo?” dirà a Giuda. Ma sua Madre non può baciare che per amore, che per prendere e strappare il dolore!

Vedere soffrire il sangue del proprio sangue è più duro che versare il nostro stesso sangue. Se pensi che Gesù abbia avuto sollievo incontrando gli occhi di Maria non conosci il cuore dell’uomo!

Lo sanno coloro che ricorrono agli ostaggi per strappare al cuore di una madre ciò di cui vogliono impossessarsi. E’ come dicessero: “Tu non hai diritto di far morire tuo figlio, tu non hai diritto di rompere il cuore di tua madre!”.

Gesù, impietosito dal dolore di sua Madre, avrebbe potuto lasciare la croce …………

Gesù regge all’incontro senza lasciare la croce.

Gesù ama la madre perché mamma di tutti noi. E’ per noi, figli di sua Madre, che porta la croce. La scelta fra la croce e la mamma sarebbe disumana anche per Gesù che, nella croce, ama e abbraccia la gioia di tutti i suoi fratelli e, perciò, la gioia di tutti i figli di sua Madre, di Maria.

Andando in croce non toglie nulla a Maria: apre il cuore di sua Madre ad accogliere tutti noi come suoi figli.

“Madre, ecco tuo figlio;

Giovanni ecco tua Madre”

Pres. : A Maria, Madre del Crocifisso, tu, o Dio, hai fatto sperimentare il mistero della croce, sconvolgente incontro della trascendente giustizia con l’amore. 

Tutti: Vieni in nostro aiuto! 

A Maria tu, o Dio, hai fatto conoscere più a fondo di tutti il mistero della misericordia divina.

Tutti:  Vieni in nostro aiuto! 

Pres.: A nessuno, come a Maria, hai dati di accogliere nel cuore il mistero che ebbe attuazione sul Calvario mediante la morte del Figlio.

Tutti: Vieni in nostro aiuto! 

 

Tutti: Chi  potrebbe sopportare

la visione dolorosa

del martirio di Maria!

Santa Madre del Signore

le tue piaghe dolorose

segna tu dentro di noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: