Card. Francesco Coccopalmerio

Io sono stato ordinato sacerdote nello stesso anno in cui è stato ordinato don Angelo, quindi eravamo compagni di messa e anche grandi amici, mi ha invitato tante volte anche qui per la celebrazione della Cresima e anche quest’anno ho potuto essergli vicino in un  momento del suo calvario e nonostante questo egli ha voluto essere presente a tutta la celebrazione e partecipare con la sua carica pastorale. Quindi anche a nome dei miei compagni e suoi compagni di messa, che sono in buon numero qui presenti, voglio dare a lui un saluto e voglio dirgli che lo ricordo così come lo ha descritto il Vescovo Luigi nella sua omelia soprattutto sorridente, sorridente così come lo è anche nella fotografia che abbiamo sul foglio dei canti sorridente e riconoscente. Questo significava il suo grande amore per il Signore che traduceva poi in grande amore per i suoi fratelli, per tutti noi.

Ci raccomandiamo quindi al suo sorriso anche in paradiso che certamente saprà ottenere tante grazie per tutti noi.

Mons. Francesco Coccopalmerio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: