AGLI AMMALATI (luglio 1987)

È significativo che il Cardinale abbia desiderato, come primo gesto, incontrarsi con gli ammalati. Sono il segno più evidente, della presenza di Cristo nella Sua obbedienza alla volontà del Padre, sono il richiamo più forte a ciascuno di noi ad essere docili strumenti nelle Sue mani per affermare la Sua volontà di amore nei confronti di tutta l’umanità! – “Voi siete le persone più importanti, siete i pilastri della Chiesa, i pilastri della Parrocchia, perché siete i più vicini a Gesù, al Suo Sacrificio, alla sua Croce; e poiché la Croce di Gesù, che regge la Chiesa, Voi che siete più vicini alla Croce di Gesù, se vivete questa condizione, nella preghiera, offrendo a Dio quello che potete, siete la ricchezza della Parrocchia. Voi potete fare moltissimo:

  • Offrire la Vostra vita come Gesù offre la Sua, nell’offerta Eucaristica;
  • Pregare, perché la Vostra preghiera è molto potente presso Dio e perciò vengo a raccomandarmi alle Vostre preghiere;
  • In particolare il Papa conta molto sulle Vostre preghiere e Vi affida le Sue intenzioni;

Lituania Russia

E io Vi affido 43 giovani che fra qualche settimana diventeranno, attraverso le mie mani, nuovi preti.” Anche per me, siete la mia forza, il mio cuore, coloro i quali innanzitutto affido il mio cammino in mezzo a Voi perché pur nelle difficoltà quotidiane, il Signore mantenga serenità, certezza, sicurezza, amorevolezza.

Don Angelo

Pubblicato da weissewand

Laureato in filosofia con indirizzo storico all’ Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Lettore onnivoro. Appassionato di cinema dall’adolescenza, ho scoperto la critica cinematografica grazie alla Nouvelle Vague francese. Promotore di blog e coordinatore editoriale del sito Storia dei Film per quasi un decennio. Vivo in quell’angolo di mondo tra Milano e il lago Maggiore a pochi km dal confine svizzero patria dei miei avi, scultori e mastri comacini originari del mendrisiotto (Castel San Pietro - Ticino), scesi qualche secolo fa nella Valle dell’ Arno a Solbiate, frazione Monte, per affrescare la chiesa di Sant’ Agata e ivi rimasti. La mia famiglia è stata poi legata per un secolo ad un’ importante attività industriale di tessitura nel mio paese di residenza, attività nella quale ho avuto il primo contatto con il mondo del lavoro. Attualmente lavoro come impiegato amministrativo in una ditta metalmeccanica legata all’edilizia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: