Maggio mese dedicato alla Madonna

acrilico dipinto da Gianfranco Battistella per casa privata (Liguria)

Carissimi,

nessuno come Maria è vera Madre amorosa ed attenta a tutti noi, suoi figli.

Le preghiere con le quali la Chiesa prega la Madonna sono le più belle e le più umane di tutta la liturgia. Per esempio una preghiera della santa Messa la invoca con parole molto semplici,  ma che esprimono il motivo della più grande speranza:

“ Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito e, per la gloriosa intercessione di Maria Santissima, sempre Vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine”.

Dobbiamo chiedere alla Madonna la salute del corpo e quindi anche

il pane che ci alimenta

il lavoro che ci permette di comprarlo

la salute dello spirito e quindi

la salute della psiche

la salute del nostro io più profondo perché sappia aprirsi al suo salvatore.

Nessuna persona più di Maria di Nazareth può condurci a comprendere che il cristianesimo è Dio che si fa uomo, un uomo come noi, così uguale a noi che molti non si accorgono di Lui e possono perfino negarlo.

Dio è così uomo che, come tutti gli uomini, è nato da una donna. Una ragazzina di 15 o 16 anni fu Madre di Dio.

Da allora ella è la Porta per arrivare a Dio.

Lo sa bene chi, avendo smarrita nella vita la speranza e la forza per ricominciare, avendo avuta la paura degli altri o del proprio male ha incominciato ad invocarla.

  1. Bernardo di Chiaravalle ha detto:

“ non si può invocarla senza essere ascoltati”.

Gesù, quando sua madre lo invoca non può opporre resistenza come è avvenuto al banchetto di nozze di Cana di Galilea dove Maria con la sua richiesta anticipa la missione di Gesù

“ fate quello che vi dirà”.

Lo sa bene chi ha incominciato a recitare il Santo Rosario, una sequenza di Ave Maria che tutti possono e sanno dire in qualsiasi momento, in qualsiasi stato d’animo senza la necessità di avere una particolare cultura.

Una preghiera che, come le parole dell’amore, è lunga, ma una ripetizione sempre nuova.

Rivolgiamoci a colei che è infinitamente pura perché infinitamente dolce, a colei che è infinitamente nobile perché infinitamente cortese e infinitamente accogliente.

Carissimi, ripetiamo sempre una semplice invocazione

“ Veni Sancte Spiritus

veni per Mariam.

Vieni Santo Spirito

vieni attraverso Maria”

E’ Lei la nostra Madre, è Lei la nostra porta attraverso la quale arrivare a Gesù, è Lei la vera icona della chiesa capace di essere sempre con noi.

nei momenti di gioia

nei momenti di difficoltà

nei momenti di dolore,

è Lei la sempre presente nella nostra vita.

Con affetto

Don Angelo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: