Via Crucis di tutti noi – 8a Stazione

Ottava stazione: Gesù e le donne di Gerusalemme Compassione e discrezione. E’, forse, la “stazione” più imbarazzante. Le “figlie” di Gerusalemme sono mosse da autentica pietà. Non possiamo dubitare della sincerità delle loro lacrime. Avvertono una lacerazione profonda nel cuore.  Viene portato via come un malfattore colui che è passato facendo del bene e caricandosiContinua a leggere “Via Crucis di tutti noi – 8a Stazione”

Via Crucis di tutti noi – 5a Stazione

Quinta stazione: Simone di Cirene requisito per portare la croce. Il facchino che dà una mano a Dio. Non è un teologo e nemmeno un cardinale. Non si tratta di una persona devota, uno dei “nostri”. Un semplice passante, il primo venuto. Certo, l’incombenza non era appetibile. Hanno dovuto “requisirlo”. I militari non usano invitareContinua a leggere “Via Crucis di tutti noi – 5a Stazione”

Via Crucis di tutti noi – 3a Stazione

Terza stazione: prima caduta. La terra registra il sussulto del cuore di Dio. “Ecco l’agnello di Dio che toglie il peccato del mondo” (Gv 1,29). L’agnello sta a indicare l’obbedienza, la docilità. Ed è sottesa l’idea di un amore inerme che arriva fino all’immolazione suprema, al sacrificio totale di sé. Gesù, servo-agnello di Dio, haContinua a leggere “Via Crucis di tutti noi – 3a Stazione”

Via Crucis di tutti noi – 2a Stazione

Seconda stazione: Gesù porta la croce Un Dio imparentato con il nostro soffrire. “Essi allora presero Gesù ed egli, portando la croce, si avviò verso il luogo del Cranio, detto in ebraico Golgòta””, riconosce Pilato /Gv 19,17). Su quel corpo devastato dai flagelli, massacrato dalle botte, si abbatte la trave della croce. La legge imponeContinua a leggere “Via Crucis di tutti noi – 2a Stazione”